Quotidiani, riviste, involucri e sacchetti non mancano mai in casa. Considerando come la carta sia completamente riciclabile, è molto semplice ridurre l’impatto sull’ambiente derivante dal suo uso. Ma che fare con i piccoli ritagli, porzioni che solo apparentemente appaiono di poca utilità?

Le possibilità di riciclo sono moltissime. Di seguito qualche idea utile:

Imballaggi

In un’era dove le spedizioni sono molto più frequenti, complici anche i servizi di vendita e acquisto online, questi pezzetti di carta possono rappresentare un alleato di prima linea per proteggere gli oggetti più preziosi durante il trasporto.

È sufficiente riempire la scatola in cui verrà deposto l’oggetto da spedire di tanti ritagli, affinché si ottenga un letto morbido ma sufficientemente denso per mantenerne la confezione in posizione. Si tratta di un’alternava ecologica, e certamente più riciclabile, rispetto agli involucri di plastica o agli imballaggi in polistirolo.

Animali domestici e piante

Grazie al suo elevato potere assorbente, la carta è ottima per la gestione di alcuni spazi dedicati agli animali domestici. I fogli di giornale, ad esempio, sono da sempre usati per ricoprire il fondo delle gabbiette degli uccellini o, ancora, per proteggere il pavimento quando i cuccioli non hanno ancora pienamente imparato a gestire i loro bisogni fisiologici all’esterno dell’abitazione. Anche i ritagli di questo materiale sono molto utili a questo scopo, ad esempio per la lettiera dei gatti: aggiungerne qualche manciata sul fondo della vaschetta, prima di versare la sabbia, permetterà al felino di approfittare di un luogo più morbido per espletare i suoi bisogni, mentre il proprietario potrà risparmiare sul quantitativo di sabbia da impiegare.

I pezzetti di questo prezioso materiale sono anche ideali per le cura di alcune piante d’appartamento: possono essere mescolati al terriccio in piccole quantità per mantenere una giusta umidità o, ancora, all’interno dei sottovasi per evitare una rapida evaporazione dell’acqua.

Usi creativi

I ritagli di carta, come facile intuire, si prestano anche a una miriade di usi creativi, a partire dalla creazione della cartapesta. Questo elemento modellabile, impiegato per la creazione di piccole sculture domestiche, viene creato proprio a partire da strisce di quotidiano lasciate per diverse ore in ammollo in acqua. Se ne otterrà un materiale poroso e malleabile che, una volta solidificato all’aria, offrirà una buona resistenza.

I piccoli pezzetti di carta possono essere facilmente riutilizzati anche per la realizzazione di collage e mosaici, da colorare con pittura a tempera o fissare con uno strato trasparente di colla vinilica. Ancora, immagini e figure possono essere recuperate per delle opere di découpage su legno, vetro e ceramica, ma anche per ottenere simpatici fiorellini, ricavare coriandoli e stelle filanti, riempire palloncini e molto altro ancora.

Per garantirti una migliore esperienza, questo sito utilizza cookie. Cliccando sul pulsante "Accetto" ne acconsenti l'utilizzo. Se non accetti l'installazione dei cookie non potrai avere una fruizione ottimale del sito web. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi